lun - ven: 9:00 - 17:00 metrologia.legale@unioncamere.it

Tu sei qui

Tachigrafo digitale

La normativa Europea

La normativa è europea e si fonda essenzialmente su due regolamenti del Consiglio del 20 dicembre 1985, e cioè il regolamento (CEE) n. 3820/85, relativo all’armonizzazione di alcune disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada e il regolamento (CEE) n. 3821/85, relativo all’apparecchio di controllo nel settore dei trasporti su strada. Il regolamento (CE) n. 2135/98 del 24 settembre 1998 ha poi modificato il regolamento n. 3821/85 sulle apparecchiature di controllo, introducendo il nuovo dispositivo digitale. Tale regolamento è completato da un allegato di natura tecnica (allegato 1B) che definisce le caratteristiche funzionali e tecniche dell’apparecchio, oltre che gli obblighi in materia di sicurezza e di operatività.

Il regolamento (CE) n. 561/2006 del 15 marzo 2006 ha abrogato e sostituito il regolamento (CEE) 3820/85 ed ha fissato il nuovo termine legale per l'obbligo del TD al 1 maggio 2006. Il regolamento UE 581/2010 del 1 luglio 2010 ha definito i tempi entro i quali i dati del TD e delle carte conducente devono essere trasferiti su altri supporti esterni per la corretta conservazione.
Al riguardo riveste carattere sostanziale anche la Direttiva 2006/22/CE, sulle norme minime per l'applicazione dei regolamenti n. 3820/85/CEE e n. 3821/85/CEE.

La normativa comunitaria in materia è stata integrata con il regolamento CE 68/2009 del 23 gennaio 2009, che prevede l'introduzione di un adattatore per i veicoli leggeri della categoria M1 - N1, quando questi devono essere utilizzati nell'ambito degli scopi per cui è previsto l'obbligo del TD.
Sono sempre del 2009 le disposizioni della Commissione per introdurre misure di miglioramento nel sistema Tachigrafo digitale, come risposta alle azioni fraudolente individuate nei primi anni di applicazione:

  • la Direttiva 2009/4/CE, che prevede contromisure per prevenire ed individuare manipolazioni nella registrazione dei TD, tra le quali dotazioni adeguate alle forze di controllo per le analisi necessarie ad accertare l’integrità dei dati;
  • la Direttiva 2009/5/CE sull’armonizzazione delle categorie di infrazioni, che definisce le tutte le infrazioni alla normativa comunitario e ne chiarisce il grado di gravità;
  • una Raccomandazione contenente linee guida per gli Stati sulle migliori prassi da attuare nei controlli su strada, presso le imprese e presso le Officine autorizzate.

Le due direttive sono state recepite a livello nazionale dal Decreto Legislativo 23 dicembre 2010, n. 245.

Il regolamento (UE) N. 165/2014  del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 Febbraio 2014, relativo ai tachigrafi nel settore dei trasporti su strada, che abroga il regolamento (CEE) n. 3821/85 del Consiglio relativo all'apparecchio di controllo nel settore dei trasporti su strada e modifica il regolamento (CE) n. 561/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'armonizzazione di alcune disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada, ha aggiornato il quadro di riferimento giuridico risalente al 1985. Esso contiene diverse innovazioni, alcune nelle funzionalità del tachigrafo, altre di potenziamento dei controlli sulle officine operanti sui tachigrafi.

Il 26 maggio 2016 è stato pubblicato il regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 della Commissione del 18 marzo 2016 che applica il regolamento (UE) n. 165/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante le prescrizioni per la costruzione, il collaudo, il montaggio, il funzionamento e la riparazione dei tachigrafi e dei loro componenti. Il testo si compone del corpo del Regolamento e dell'Allegato IC sui requisiti per la costruzione, il collaudo, il montaggio e il controllo. Esso si applica a decorrere dal 2 marzo 2016. Tuttavia, gli allegati si applicano a decorrere dal 2 marzo 2019 per consentire la realizzazione dei dispositivi di nuova generazione in base alle nuove specifiche tecniche. Il 28 marzo 2018 è stato pubblicato il regolamento di esecuzione (UE) 2018/502 della Commissione del 28 febbraio 2018 che ha modificato  il regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 ha successivamente stabilito la decorrenza dell’Allegato IC a partire dal 15 giugno 2019.

Il 27 maggio 2020 è stato pubblicato il  regolamento (UE) 2020/698 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 maggio 2020 recante misure specifiche e temporanee in considerazione dell'epidemia di Covid-19 con riguardo al rinnovo o alla proroga di taluni certificati, licenze e autorizzazioni e al rinvio di talune verifiche e attività formative periodiche in taluni settori della legislazione in materia di trasporti. (l'Art. 4 del regolamento è interamente dedicato alle proroghe previste per gli adempimenti connessi al sistema Tachigrafo).

Il 31 luglio 2020 è stato pubblicato il  regolamento (UE) 2020/1054 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 luglio 2020, che modifica il regolamento (CE) n. 561/2006 per quanto riguarda gli obblighi minimi in materia di periodi di guida massimi giornalieri e settimanali, di interruzioni minime e di periodi di riposo giornalieri e settimanali e il regolamento (UE) n. 165/2014 per quanto riguarda il posizionamento per mezzo dei tachigrafi.

Il regolamento di esecuzione n. 2021/1228 del 16 luglio 2021 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 e si applica dal 21 agosto 2023. Esso riguarda le caratteristiche tecniche dei tachigrafi intelligenti di seconda generazione, che dovranno essere montati sui mezzi di nuova immatricolazione a partire dalla data di applicazione del Regolamento (21/08/23). 


La normativa nazionale

La regolamentazione nazionale ha integrato la legislazione europea per l'implementazione del tachigrafo digitale con i seguenti decreti ministeriali: D.M. 31 ottobre 2003, n. 361, novellato con D.M. 9 novembre 2021, n. 242; D.M. 11 marzo 2005, sulle modalità e condizioni per il rilascio delle omologazioni dell'apparecchio di controllo e delle carte tachigrafiche, abrogato e sostituito dal D.M. 10 agosto 2007,  D.M. 23 giugno 2005 sulle modalità per il rilascio delle carte tachigrafiche e per la tenuta del Registro (abrogato e sostituito dal D.M. 19 ottobre 2021); Decreto 29 luglio 2005, Decreto 9 marzo 2009, Decreto 30 gennaio 2012  sull'omologazione delle carte tachigrafiche, Decreto 12 luglio 2019 e Decreto n. 371 del 06 giugno 2022 sull'omologazione delle carte GEN2,  D.M. 29 luglio 2005 sull'istituzione del diritto di segreteria per le attività camerali sul TD e Decreto 15 gennaio 2015 sull'approvazione della versione aggiornata dei moduli per la domanda delle carte tachigrafiche, Decreto 12 luglio 2019 sull'approvazione dei moduli per la domanda delle carte tachigrafiche GEN2.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha, inoltre, emanato il D.M. 31 marzo 2006 relativo alle modalità di conservazione e trasferimento dei dati registrati con il TD (abrogato e sostituito dal D.M. 19 ottobre 2021); D.M. 20 giugno 2007 del Ministero dei Trasporti sulle esenzioni dall'obbligo di rispetto dei tempi di guida e di riposo nel settore dei trasporti stradali e dall'obbligo di dotazione e uso dell'apparecchio di controllo.

Il 17 dicembre 2007 è stato pubblicato sulla GURI il Decreto Legislativo 19 novembre 2007, n. 234 per l'attuazione della Direttiva 2002/15/CE concernente l'organizzazione dell'orario di lavoro delle persone che effettuano operazioni mobili di autotrasporti.

Il 17 settembre 2008 è stato, inoltre, pubblicato nella GURI il Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144 per l'attuazione della Direttiva 2006/22/CE, sulle norme minime per l'applicazione dei regolamenti n. 3820/85/CEE e n. 3821/85/CEE relativi a disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada.

Il 20 gennaio 2011 è stato pubblicato sulla GURI il Decreto Legislativo 23 dicembre 2010, n. 245 di attuazione delle Direttive 2009/4/CE e 2009/5/CE che istituisce una serie di misure volte a prevenire e rilevare la manipolazione delle registrazioni dei tachigrafi e modifica il Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144. E' entrato in vigore il 4 febbraio 2011.

In data 12 dicembre 2016 il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture ha emanato il Decreto Dirigenziale n.215/2016 contenente disposizioni in materia di corsi di formazione sul buon funzionamento dei tachigrafi digitali ed analogici e in materia di istruzione dei conducenti e di controllo sulle attività degli stessi.

In data 14 dicembre 2021 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.M. 19 ottobre 2021 recante adeguamenti normativii sulle modalità per il rilascio delle carte tachigrafiche e per la tenuta dei registri. Il decreto abroga e sostituisce il  D.M. 23 giugno 2005, nonché il D.M. 31 marzo 2006 del Ministro del lavoro e delle politiche sociali recante modalità di conservazione e trasferimento dati dal tachigrafo digitale.

Le Convenzioni per il rilascio delle carte alle Autorità di Controllo

L'art. 7, comma 1 del D.M. 23 giugno 2005 stabilisce che le Camere di commercio possono stipulare, con modalità omogenee su tutto il territorio nazionale, convenzioni con gli Uffici territoriali di governo e con le Amministrazioni interessate per il rilascio delle carte tachigrafiche di controllo.
Il medesimo decreto dispone all'art. 15, comma 2 che le spese relative alle carte di controllo sono definite nelle medesime convenzioni.
Convenzioni stipulate a livello nazionale e applicabili per il rilascio delle carte alle relative amministrazioni:

Le circolari

La normativa è integrata da circolari, emanate dai diversi soggetti che coordinano le attività sull'implementazione del Tachigrafo Digitale in Italia. Le circolari hanno lo scopo di divulgare, approfondire e chiarire i contenuti delle disposizioni normative, nonché di fornire indicazioni su modalità di applicazione e questioni operative legate all'implementazione del Tachigrafo Digitale.


Le circolari del Ministero dello Sviluppo Economico

Istruzioni operative per la corretta applicazione del D.M. 10 agosto 2007 in coordinamento con i più recenti regolamenti UE
La circolare del Ministero dello Sviluppo Economico fornisce istruzioni operative per le Camere di commercio in merito all'attività di autorizzazione, estensione e rinnovo dei Centri tecnici operanti sulle diverse generazioni di tachigafi.

Applicazione Regolamento (UE) 165/2014: Centri tecnici e Officine Autorizzate
La circolare del Ministero dello Sviluppo Economico fornisce disposizioni su tre specifici aspetti: procedure di autorizzazione dei Centri tecnici, requisiti minimi comuni a Centri tecnici per i tachigrafi digitali e Officine per i tachigrafi analogici, attività di vigilanza sui medesimi soggetti, recependo i dettami dell'art. 24 del Regolamento europeo.

Nota congiunta Ministeri sul rinnovo della carta tachigrafica in presenza di rinnovo patente
I Ministeri competenti sanciscono in una nota congiunta la deroga all'obbligo di rinnovo della carta in caso di rinnovo patente, grazie alla tracciabilità assicurata con l'indicazione del vecchio numero sul nuovo permesso di guida.
 
Parere interpretativo dell'Art. 17 DM 10 agosto 2007
Il Ministero chiarisce che l'autorizzazione rilasciata per il Tachigrafo digitale non può essere estesa automaticamente agli interventi sul Tachigrafo Analogico. Eventualmente i Centri tecnici interessati dovranno presentare domanda separata per l'autorizzazione ad operare anche sugli strumenti analogici.
 
Circolare MISE n. 1/2008 Istruzioni operative per l'applicazione del D.M. 10 agosto 2007
La circolare emanata dalla Direzione Generale per la Vigilanza e la Normativa Tecnica del Ministero Sviluppo Economico fornisce istruzioni operative per l'applicazione del DM 10 agosto 2007. Le principali indicazioni riguardano: i tempi per la presentazione del certificato di qualità (fissati in 120 giorni dalla data di rilascio dell'autorizzazione), le modalità e la documentazione necessaria per la domanda di rinnovo, la validità degli attestati di conoscenza tecnica ed alcuni contenuti dell'attività di sorveglianza da esercitare a cura degli uffici camerali.

Circolare  n. 2/2006/DGAMTC del 3 agosto 2006. Applicazione Art. 7 del D.M. 11 marzo 2005
La circolare fornisce chiarimenti circa alcune misure di attuazione del D.M., che mirano a semplificare e snellire l'Iter di autorizzazione dei Centri tecnici, nonché introduce misure transitorie fino al 31 dicembre 2006, che ampliano le capacità operative dei Centri tecnici già autorizzati, al fine di consentire agli operatori del settore di conformarsi agli adempimenti previsti dalla normativa comunitaria in materia sociale nel settore dei trasporti (taratura dei veicoli muniti di TD).

Circolare del 06/06/2006 relativa al rilascio della carta tachigrafica dell'Impresa
La circolare chiarisce che la carta dell'Impresa può essere rilasciata a qualsiasi soggetto (persona fisica o giuridica, associazione o organismo ufficiale con o senza finalità di lucro) che effettua trasporti su strada per conto proprio o per conto terzi, purché sia munito di un mezzo dotato di TD.

Circolare del 2/02/2006 relativa alla domanda di autorizzazione per l'attività di primo montaggio e attivazione
Il MAP chiarisce che la domanda dei Centri tecnici per l'attività di primo montaggio e attivazione va inviata direttamente al suo Ufficio D3 - Strumenti di misura - della Direzione Generale per l'Armonizzazione del Mercato e la Tutela dei consumatori (DGAMTC) e per conoscenza alla CCIAA competente per territorio.

Circolare informativa dell'ordinanza di sospensione del TAR
Sospensione delle attività di istruttoria delle domande di autorizzazione dei Centri tecnici fino alla prossima udienza del TAR fissata per il 1° dicembre 2005.

Circolare del 4 agosto 2005, integrativa della Circolare n.1/2005/DGAMTC
La prevista limitazione alle operazioni di riparazione dei cronotachigrafi analogici da parte delle Officine Autorizzate è operativa dal 31 dicembre 2005.

Circolare n. 1/2005/DGAMTC del 5 luglio 2005
Applicazione delle norme transitorie dell'art. 17 del decreto 11 marzo 2005 (Modalità e condizioni per il rilascio delle omologazioni dell'apparecchio di controllo e delle carte tachigrafiche, nonché delle autorizzazioni dei Centro tecnici per le operazioni di montaggio e di riparazione.


Le Circolari del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile

Applicazione delle disposizioni relative all'Emergenza Sanitaria - Proroga dei termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità, ai sensi degli articoli 103 e 104 decreto legge 17 marzo 2020, n. 18
Il Ministero della Infrastrutture dei Trasporti fornisce chiarimenti in ordine alle proroghe per il rinnovo delle patenti disposte a seguito dell'emergenza sanitaria

Applicazione del Regolamento (UE) 165/2014: Circolare n. 300/A/1436/15/111/20/3 del 27/02/2015 sulle deroghe all'utilizzo del Tachigrafo
I Ministeri dell'Interno e dei Trasporti, intervengono con una nota congiunta chiarendo alcuni aspetti relativi all'estensione delle deroghe all'utilizzo del tachigrafo digitale entrate in vigore dal 2 marzo 2015. 

Nota congiunta Ministeri sul rinnovo della carta tachigrafica in presenza di rinnovo patente
I Ministeri competenti sanciscono in una nota congiunta la deroga all'obbligo di rinnovo della carta in caso di rinnovo patente, grazie alla tracciabilità assicurata con l'indicazione del vecchio numero sul nuovo permesso di guida. 

Circolare n. 300/A/6262/11/111/20/3 del 22/07/2011
I Ministeri dell'Interno e dei Trasporti con una nota congiunta forniscono indirizzi interpretativi sull'applicazione del Regolamento (CE) 561/2006 e sull'applicazione delle sanzioni conseguenti al mancato rispetto della normativa.

Circolare del Ministero dei Trasporti sull'applicazione del Reg. CE 68/2009
Il Ministero dei Trasporti d'intesa con il Ministero Sviluppo Economico ha diramato circolare esplicativa sulla normativa comunitaria inerente l'introduzione di un adattatore per i veicoli leggeri (Reg. CE 68/2009).
Ne emerge che per i veicoli leggeri della categoria M1 - N1 l'adattatore è richiesto solo nella misura in cui i suddetti veicoli - immatricolati dopo il 1 maggio 2006 - siano impiegati per il trasporto di merci e superino la massa massima ammissibile di 35 q. (con aggancio eventuale di rimorchio) e debbano conseguentemente montare il Tachigrafo digitale. Il Ministero Sviluppo Economico chiarisce, inoltre, che le omologazioni dell'adattatore rientrano tra quelle previste dall'art. 3 del DM 10 agosto 2007 e che al montaggio sono addetti esclusivamente i Centri tecnici autorizzati agli interventi di riparazione del Tachigrafo digitale.

Circolare prot. n. 59857 R.U. del 6 dicembre 2006
La circolare ministeriale chiarisce che dal prossimo 15 gennaio 2007 non saranno più applicabili le norme transitorie, disposte con la precedente circolare prot. n. 1110/MOT1 del 22/12/2005.

Circolare n. 1110/MOT1 22/12/2005
Installazione Tachigrafo: proroga della coesistenza dei due dispositivi, analogico e digitale, fino al nuovo termine legale per l'introduzione dell'apparto digitale, ridefinito dagli organi comunitari. Norme transitorie per l'immatricolazione dei veicoli e per la circolazione dei mezzi muniti di TD.

Circolare n. 664/MOT1 26/07/2005
Installazione Tachigrafo: coesistenza dei due dispositivi, analogico e digitale, nel periodo 5 agosto - 31 dicembre 2005. Regime transitorio applicabile in Italia per l'immatricolazione dei nuovi veicoli.

Circolare n. 563/MOT1 del 20 luglio 2004
Recepimento moratoria - introdotta dalla Commissione europea - di 12 mesi per l'obbligo di installazione del Tachigrafo Digitale - Regime transitorio in Italia.


Le Circolari del Ministero dell'Interno

Nota Ministero dell'Interno - emergenza COVID-19 - ritardi rilascio carte e proroga delle misure di tolleranza
Il Ministero dell'Interno, sentito il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, estende al 31 marzo 2022 le misure di tolleranza in caso di guida senza carta connessa ai ritardi determinati dal periodo di emergenza sanitaria.
Nota Ministero dell'Interno - emergenza COVID-19 - ritardi rilascio carte e misure conseguenti
Il Ministero dell'Interno fornisce indicazioni ai dipendenti uffici sulle misure di tolleranza in caso di guida senza carta connessa ai ritardi determinati dal periodo di emergenza sanitaria.
Applicazione del Regolamento (UE) 165/2014: Circolare n. 300/A/1436/15/111/20/3 del 27/02/2015 sulle deroghe all'utilizzo del Tachigrafo
I Ministeri dell'Interno e dei Trasporti, intervengono con una nota congiunta chiarendo alcuni aspetti relativi all'estensione delle deroghe all'utilizzo del tachigrafo digitale entrate in vigore dal 2 marzo 2015.  
Nota congiunta Ministeri sul rinnovo della carta tachigrafica in presenza di rinnovo patente
I Ministeri competenti sanciscono in una nota congiunta la deroga all'obbligo di rinnovo della carta in caso di rinnovo patente, grazie alla tracciabilità assicurata con l'indicazione del vecchio numero sul nuovo permesso di guida. 
Circolare n. 300/A/6262/11/111/20/3 del 22/07/2011
I Ministeri dell'Interno e dei Trasporti con una nota congiunta forniscono indirizzi interpretativi sull'applicazione del Regolamento (CE) 561/2006 e sull'applicazione delle sanzioni conseguenti al mancato rispetto della normativa.
Circolare n. 300/A/1/38594/111/20/3 19 gennaio 2009
Applicazione Decreto Legislativo 4 agosto 2008, n. 144.
Il Ministero dell'Interno diffonde il modello unico della lista di controllo per uniformare le procedure di controllo su strada
Circolare n. 300/A/1/51124/111/20/3 21 giugno 2006
La norma transitoria sulla rilevazione manuale si intende estesa e ancora valida sul territorio nazionale, in quanto non  ancora presente in Italia un numero sufficiente di Centri tecnici autorizzati alla taratura dello strumento.
Circolare n. 300/A/1/43778/111/20/3 del 30 agosto 2005
Istallazione Tachigrafo digitale: Regime transitorio in Italia fino al 31/12/2005. 


Le Circolari del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Parere Ministero del Lavoro sulla gestione dati da parte di terzi
Il Ministero del Lavoro conferma che la conservazione dei dati scaricati dal TD e dalle carte conducenti può avvenire anche avvalendosi di soggetti terzi, purché siano garantite le misure di sicurezza per il rispetto della riservatezza e segretezza dei dati. Le aziende che ricorreranno all'esternalizzazione di tali servizi dovranno darne informazione alle competenti Direzioni provinciali del lavoro.


Le Circolari Unioncamere

04/03/2008 Rilascio carta tachigrafica a cittadini di altro Stato membro dell'UE e verifiche sul requisito della residenza: documentazione necessaria
Alla luce di una serie di circolari del Ministero dell'Interno ed in seguito ad alcune casistiche ricorrenti, riguardanti cittadini comunitari che hanno recentemente richiesto l'iscrizione per il soggiorno in Italia, Unioncamere ha fornito nuove indicazioni sulla documentazione da richiedere ai fini del rilascio delle carte e su alcuni adempimenti successivi al rilascio per i cittadini comunitari richiedenti l'iscrizione all'anagrafe comunale per la prima volta.

28/01/2008 Confisca carte tachigrafiche
La circolare definisce come gestire la situazione in caso di confisca di carte tachigrafiche da parte delle Autorità di controllo e restituzione alla Camera di commercio.

12/04/2007 Rilascio carta tachigrafica a cittadini di altro Stato membro
Documentazione richiesta alla luce del Dlgs. 6 febbraio 2007 n. 30 sul diritto di soggiorno dei cittadini dell'Unione Europea.
 
25/01/2007 Circolare esenzioni e applicazioni dell'Imposta di bollo sulle domande di carta tachigrafica
L'interpello inoltrato all'Agenzia delle Entrate e la relativa risposta hanno chiarito che le l'Imposta di bollo non si applica sulle domande di carta tachigrafica conducente.
Sulla base delle argomentazioni esposte dall'Agenzia l'esenzione si può intendere estesa anche alle domande di carta azienda. Il bollo si applica, invece, per le domande di carta officina, in relazione alla tenuta dei Registri delle Officine e delle carte.
 
11/01/2007 Circolare rilascio carte tachigrafiche ai cittadini neocomunitari bulgari e rumeni: documentazione da acquisire
In seguito ad un incontro avuto con il Ministero del Lavoro è stata definita la documentazione da acquisire, a partire dal 1 gennaio 2007, per i cittadini neocomunitari ai fini del rilascio delle carte tachigrafiche.
 
22/11/2006 Circolare esplicativa rilascio carte tachigrafiche a cittadini extracomunitari che dimorano in Italia per motivi professionali
La circolare fa seguito ad approfondimenti intervenuti con i Ministeri competenti e chiarisce la necessità di accertare la sussistenza del rapporto di lavoro dei cittadini extracomunitari con imprese italiane, anche ai fini del rilascio della carta tachigrafica.
 
10/08/2006 Circolare Semplificazione Iter rilascio autorizzazioni Centri Tecnici
La circolare, nel recepire quanto previsto dalla circolare MiSE n. 2/2006 del 3 agosto 2006, fornisce indicazioni su aspetti organizzativi relativi alla gestione delle domande di autorizzazione dei Centri tecnici.
 
14/06/2006 Circolare Rilascio Carta Impresa
La circolare Unione, nel richiamare i chiarimenti forniti dal Ministero per lo Sviluppo Economico, precisa la non obbligatorietà dell'iscrizione sulla carta del numero di RI nei casi di rilascio a soggetti per i quali non vige l'obbligo di iscrizione.
 
27/04/2006 Linea di indirizzo per la formazione dei Centri tecnici
Il DM 11 Marzo 2005 è stato emendato con nuovo DM ministeriale del 21/02/2006, che - tra l'altro - ha disposto che le Camere di commercio possano erogare formazione al personale tecnico delle Officine che intendono operare sul TD. Il provvedimento ministeriale prevede che Unioncamere predisponga una linea di indirizzo per la formazione, destinata alle Camere che vorranno attivarsi su tale linea di attività. La circolare del 27 aprile contiene la linea di indirizzo approvata dal Comitato di Presidenza Unioncamere.
 
10/03/2006 Circolare Convenzioni Autorità di controllo
Stipulate le Convenzioni con ANCI e Polizia Stradale. Le Camere possono procedere con il rilascio delle carte alle Polizie Municipali al costo di 17,50 euro più IVA, mentre alla Polizia stradale le carte sono rilasciate a livello centrale.
 
13/12/2005 Circolare requisito residenza per cittadini comunitari ed extracomunitari
La circolare illustra la documentazione che le Camere dovranno acquisire ai fini dell'attestazione della "residenza normale" prevista dal Reg. CE 2135/98.
 
22/11/2005 Circolare parere richiesta carta fuori provincia
Competenza esclusiva del rilascio della carta conducente per la Camera, in cui il soggetto richiedente ha la propria residenza (DM 23 giugno 2005).
 
25/10/2005 Circolare effetti ordinanza TAR su DM 11/03/2005
L'ordinanza del TAR sospende il rilascio delle autorizzazioni ai Centri tecnici. Le Camere accetteranno le domande sospendendo l'istruttoria fino alla decisione del TAR.
 
06/10/2005 Circolare carte di Controllo
Carte di controllo: convenzioni, distribuzione e costi.

File allegati: