Home > Elenco news

DIRETTIVA 4 agosto 2011 SUI CONTROLLI SUCCESSIVI DEI DISTRIBUTORI DI CARBURANTI (ECCETTO GAS LIQUEFATTI)

 

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU n.242 del 17/10/2011) la Direttiva 4 agosto 2011 “Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di controlli successivi sui distributori di carburanti (eccetto i gas liquefatti) di cui all’allegato MI 005 del D.lgs. 2 febbraio 2007, n. 22”.
La direttiva disciplina la modalità di esecuzione dei controlli successivi sui distributori di carburanti, ovvero verificazione periodica e controlli casuali.
 
La procedura per l’esecuzione della verificazione periodica viene descritta nell’All.to 1 della Direttiva e, in sintesi, prevede: 

·         Il controllo visivo finalizzato a verificare la presenza della marcatura CE, della marcatura supplementare M, delle iscrizioni regolamentari, della presenza dei sigilli o di altri elementi di protezione anche di tipo elettronico come previsti negli attestati di esame CE del tipo o di progetto; 

·         Il controllo della presenza della dichiarazione di conformità CE dello strumento alla recitata direttiva, o di una sua copia (1 ), e del libretto metrologico, se già rilasciato;

·         Il controllo che in caso di sostituzione di un componente del sistema di misura vincolato con sigilli di protezione detta sostituzione sia stata annotata nel libretto metrologico;

·         L’esecuzione di prove metrologiche finalizzate ad accertare il corretto funzionamento del sistema di misura;

·         La verifica del rispetto degli errori massimi tollerati;

·         La verifica del corretto funzionamento dei visualizzatori continui di quantità, ove presenti

·         La verifica della tenuta del sistema idraulico a valle del misuratore;

·         La verifica del raggiungimento della portata massima;

·         Le prove su distributori di carburante associati a sistemi self-service (SSD). 

 

I controlli casuali consistono nell’esecuzione di uno o più controlli e una o più prove tra quelle previste per l’esecuzione della verificazione periodica.

 Per consultare la Direttiva, cliccare qui.

 

 

Torna all'elenco