Home > Tachigrafo Digitale

News Tachigrafo

Il 26 maggio 2016 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 della Commissione del 18 marzo 2016 che applica il regolamento (UE) n. 165/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, recante le prescrizioni per la costruzione, il collaudo, il montaggio, il funzionamento e la riparazione dei tachigrafi e dei loro componenti. L'Allegato IC sui requisiti per la costruzione, il collaudo, il montaggio e il controllo e tutte le appendici ad esso connesse si applicheranno a decorrere dal 2 marzo 2019 per consentire la realizzazione dei Tachigrafi digitali di nuova generazione in base alle nuove specifiche tecniche.

Il Parlamento europeo approva il nuovo regolamento sul Tachigrafo “intelligente”

Il nuovo regolamento sul Tachigrafo digitale, approvato lo scorso 15 gennaio 2014 dal Parlamento europeo, mira ad aggiornare il quadro di riferimento giuridico risalente al 1985. Esso contiene diverse innovazioni, alcune nelle funzionalità del tachigrafo, altre di potenziamento dei controlli sulle officine operanti sui tachigrafi:

 • registrazione dell'ubicazione mediante sistema di posizionamento satellitare che consentirà di sostituire la registrazione manuale con quella automatizzata;

• comunicazione a distanza al fine di incrementare l'efficienza dei controlli stradali, con un risparmio annuale stimato in 34,5 milioni di euro;

• interfaccia specifica che consente l'integrazione nei sistemi di trasporto intelligenti, nel rispetto della legislazione vigente in materia di protezione dei dati;

• norme più rigorose nei confronti di officine che installano e procedono alla taratura del tachigrafo, al fine di ridurre le frodi e le manipolazioni;

• aggiornamento continuo delle specifiche del tachigrafo per garantire il mantenimento di un elevato livello di sicurezza;

• formazione e equipaggiamenti per le Autorità di controllo per una migliore capacità di identificazione delle possibili frodi;

• alcune nuove esenzioni dall'obbligo di usare il tachigrafo; tra queste la deroga per i veicoli o combinazione di veicoli di massa massima autorizzata non superiore a 7,5 tonnellate, impiegati per il trasporto - entro un raggio di 100 km dalla sede dell’impresa - di materiali, attrezzature o macchinari necessari al conducente per l'esercizio della sua professione.

I tachigrafi “intelligenti” dovranno essere istallati su tutti i mezzi pesanti di nuova immatricolazione dopo che la Commissione avrà stabilito, attraverso provvedimenti attuativi, le nuove specifiche tecniche dello strumento; l’anno di prima istallazione è ipotizzabile al 2018. Continueranno, comunque, a circolare per diversi anni anche veicoli con tachigrafi delle precedenti generazioni. Viene meno l’obbligo di accorpamento della patente di guida e della carta del conducente in un unico dispositivo, previsto dalla proposta originaria della Commissione, in quanto la soluzione è stata reputata non abbastanza matura a questo stadio ed è stata eliminata dal testo.

Torna all'elenco

torna indietro