Home > Strumenti Metrici > Normativa nazionale

Verificazione prima

 

Ogni strumento metrico, ogni peso, ogni misura, prima di essere introdotto in commercio, deve essere verificato per:
-         accertare la conformità dello “strumento” al regolamento di fabbricazione ed agli specifici decreti ministeriali di approvazione;
-         verificare, mediante la prova con campioni d’ufficio, la presenza dei requisiti metrologici prescritti, quali ad esempio la sensibilità e l’esattezza;
-         accertare la compatibilità, per gli strumenti complessi, delle apparecchiature accessorie e delle unità funzionali ad essi collegate.
La verificazione prima consiste in una serie di controlli volti ad accertare le caratteristiche formali, metrologiche e funzionali degli strumenti con procedure eseguite nell’ambito di regole chiare e dettagliate, senza margini interpretativi o discrezionali in quanto l’operazione è volta a verificare la corrispondenza agli standard qualitativi previsti dalle normative vigenti al fine di evitare l’utilizzazione di strumenti difettosi.
Per ottenere la verificazione prima degli strumenti, da parte degli Ispettori metrici, occorre inoltrare all'Ufficio Metrico la distinta degli strumenti presentati alla verifica opportunamente identificati.
Possono analogamente autocertificare i propri strumenti i fabbricanti di strumenti per pesare a funzionamento non automatico che hanno ottenuto l'approvazione CE del proprio sistema di garanzia della qualità della produzione, nonché i fabbricanti di strumenti CEE che hanno ottenuto delega con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.
 

 

torna indietro